Il DDL Diffamazione si "sgonfia"

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteBlackberry 10 è sicuro, anche se non è stato ancora rilasciato
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Il DDL Diffamazione si "sgonfia"

Il famigerato DDL Diffamazione, ennesimo tentativo dei nostri parlamentari di limitare la libertà di espressione in Italia, è stato riscritto più volte perdendo via via il carattere fortemente repressivo e sanzionatorio della bozza iniziale; ancora una volta l'intento di imbavagliare la Rete non dovrebbe essere stato raggiunto.

Se inzialmente il disegno di legge prevedeva la carcerazione per i reati di diffamazione anche compiuti tramite pubblicazione telematica, ora questa norma sarebbe stata rimossa; prevista invece una sanzione da 5 a 50 mila euro che però non dovrebbe riguardare i blogger.

Un'altra novità importante riguarderebbe la cancellazione dell'obbligo di rettifica esteso ache alle pubblicazioni non periodiche, se essa fosse stata mantenuta, in futuro un blog (o un motore di ricerca) avrebbe potuto essere sottoposto agli stessi vincoli previsti per un quotidiano o una rivista.

Il problema di tale DDL è che, come spesso accade nella Penisola, un Disegno di Legge nasce sulla base di un allarme sociale contingente (o definito tale), succesivamente, una volta spentasi l'attenzione su di esso, il fervore iniziale che aveva ispirato i legislatori viene inesorabilmente a mancare.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.