La dicitura "App Store" potrebbe non essere un esclusiva di Apple

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteJohn Locke: vende 1 milione di e-book (e non ha un editore)
  • SuccessivoEbay modifica le tariffe
La dicitura "App Store" potrebbe non essere un esclusiva di Apple

La Casa di Cupertino potrebbe presto perdere l'esclusiva riguardo al nome del suo marketplace, una giudice federale si è infatti recentemente dimostrata dubbiosa sul fatto che Steve Jobs e soci possano vantare qualche diritto sull'utilizzo del nome "App Store".

La Apple vorrebbe trasformare "App Store" in un marchio registrato, ma se la sua richiesta non dovesse essere accolta, la prima a beneficiarne dovrebbe essere la Amazon che ha utilizzato proprio questo nome per battezzare la propria piattaforma dedicata alle applicazioni per dispositvi mobili.

Continua dopo la pubblicità...

Mountain View a parte, che ormai punta stabilmente sul nome "Android Market" per il proprio marketplace, altri grandi gruppi interessati al mercato del mobile come per esempio Nokia e Microsoft potrebbero sfruttare l'occasione ed utilizzare liberamente la denominazione rivendicata da Apple.

L'idea è che "App Store" sia un termine troppo generico per poter ambire al riconoscimento di trademark, in mancanza di una registrazione esso diventerebbe un bene comune utilizzabile da chiunque per la distribuzione di applicazioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.