Due siti web su tre non rispettano le leggi sulla privacy

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email

Secondo i risultati di una rilevazione svolta da Federprivacy attualmente due siti Internet su tre non rispetterebbero l'attuale normativa in materia di tutela dei dati personali degli utenti. Sulla base di tale dato il Garante potrebbe erogare sanzioni per ben 24 milioni di euro nell'arco di breve tempo.

L'indagine sarebbe stata condotta su un campione compostao da 2.500 siti Web italiani, attraverso tale ricerca sarebbe stato possibile verificare che circa il 67% di essi non rispetterebbe una o più norme correlate alla gestione e alla protezione della privacy.

Considerando che attualmente il numero di nomi a dominio registrati presso il Registro.it del CNR dovrebbero essere pù o meno 2.5 milioni, anche scartando quelli non attivi si otterrebbe comunque una cifra impressionante di siti Web che agiscono al di fuori delle regole.

Nello specifico, la stragrande maggioranza delle violazioni individuate riguarderebbe la mancata osservanza dell'obbligo (sancito dall'art. 13 del Codice della Privacy) di informare gli utenti su come verranno manipolati i dati; poco rispettate anche le richieste di consenso al trattamento dei dati (art. 23 del Codice della Privacy).

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti