Essere offline costa 27 miliardi di dollari

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Essere offline costa 27 miliardi di dollari

Il Digital Divide è un problema che riguarda ancora diverse aree del mondo, comprese alcune zone del nostro Paese. Si tratta di un fenomeno che vede milioni di persone impossibilitate ad accedere alla Rete per varie ragioni che vanno dalla mancanza di infrastrutture alle condizioni economiche della popolazione locale fino alle scelte politiche.

Ma quale è il costo reale del Digital Divide? Il report "Global Cost of Internet Shutdowns" di Top10VPN cerca di calcolare i suoi effetti tenendo conto dei soli Paesi in cui i governi locali scelgono più o meno deliberatamente di isolare i propri cittadini dal Web. Solo nel corso del 2019 le perdite stimate sarebbero state pari a ben 27 miliardi di dollari.

Analizzando quanto accaduto nel corso degli ultimi 2 anni e mezzo, gli spegnimenti censiti dai ricercatori sarebbero stati ben 301 distribuiti in 48 diversi Paesi. Le ore complessive di interruzione del servizio sarebbero state quasi 19.500, molte delle quali ricollegabili ai 54 episodi di black-out registrati soltanto all'inizio dell'anno corrente.

Russia, Birmania e Kazakistan i paesi più colpiti dall'offline

Per quanto riguarda invece le nazioni più colpite, queste sarebbero state nell'ordine la Russia, la Birmania e il Kazakistan. è comunque bene precisare che le modalità con cui vengono effettuati gli spegnimenti non sono sempre le stesse, spesso infatti le autorità locali scelgono di bloccare unicamente alcuni servizi permettendo la navigazione in altre piattaforme.

Tali fenomeni avrebbero portato ad una grande diffusione degli strumenti che permettono di bypassare i blocchi governativi, come per esempio le VPN (Virtual Private Network), anche perché in buona parte dei casi le interruzioni riguarderebbero servizi che sono localizzati all'estero, spesso in Paesi con i quali sono in corso diatribe o conflitti.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti