Un ex CEO di Google al Pentagono

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteHands Free, Google punta sui "pagamenti vocali"
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Un ex CEO di Google al Pentagono

Eric Schmidt, ex CEO di Mountain View e membro del consiglio di amministrazione del gruppo californiano, sarà alla guida dell'Innovation Advisory Board, programma promosso dal Pentagono che prevede la composizione di un team formato da personalità che si sono distinte nell'ideazione di nuovi concept tecnologici.

A darne notizia ufficiale sarebbe stato il Segretario della Difesa statunitense Ashton Baldwin Carter, i membri dello IAB dovrebbero agire sotto il controllo diretto del Dipartimento della Difesa statunitense e svolgere in linea generale un compito di consulenza per la risoluzione delle problematiche per la sicurezza nazionale correlate all'evoluzione dell'ecosistema High Tech.

Eric Schmidt, attualmente presidente della compagnia Alphabet che fa capo a tutte le controllate di Google, sarebbe stato contattato per l'ingresso in IAB a seguito di alcune iniziative di Big G finalizzate alla protezione dei sistemi telematici; tra queste ultime è possibile citare il Project Shield per la protezione contro gli attacchi DDoS (Distribuited Denial of Service).

Nel complesso lo IAB dovrebbe comprendere 13 componenti, ma il nome del dirigente di Mountain View sarebbe per il momento l'unico reso noto al pubblico; è comunque possibile che il resto del team venga annunciato nel corso della RSA Security Conference 2016, manifestazione che si sta tenendo in questi giorni a San Francisco.

Continua dopo la pubblicità...

Dati gli argomenti che dovranno essere trattati in seno allo IAB, è abbastanza difficile che questi possano divenire di dominio pubblico nei dettagli, l'auspicio è però quello che la presenza nel Pentagono di personalità provenienti dalla sociatà civile e dal mondo dell'enterprise possa mitigare i timori sempre più elevati di tecnocontrollo da parte delle istituzioni americane.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.