Facebook avvia i test dei post vocali

Facebook avvia i test dei post vocali

Come è noto il Sito in Blue conduce continuamente sperimentazioni per scoprire quali nuove funzionalità potrebbero aumentare il coinvolgimento della community; l'ultimo test degli sviluppatori di Menlo Park riguarda una feature abbastanza particolare, se non addirittura curiosa, che presenta un importante elemento di novità.

Parliamo nello specifico della possibilità di pubblicare sul news feed di Facebook dei post vocali, quindi in un prossimo futuro non più soltanto i testi, le immagini e i video, ma anche le parole registrate potranno essere utilizzare per aggiornare il proprio stato. L'idea è quella di introdurre un nuovo sistema con il quale avvicinare gli utenti tra loro.

Come già avviene per gli altri contenuti consentiti, anche i post vocali verranno utilizzati (se supportati su tutto il network alla fine dei test) per effettuare degli aggiornamenti di stato. Si tratta di una modalità particolarmente comoda perché non prevede la digitazione e può essere effettuata con facilità anche quando si è in movimento.

Secondo quanto affermato dai responsabili del progetto, la voce rappresenta un mezzo ideale per la condivisione di contenuti personali, i post basati su di essa dovrebbero quindi aiutare il social network a riconquistare una dimensione, quella incentrata sull'"amicizia", che la piattaforma ha un po' perduto con il passare degli anni.

Continua dopo la pubblicità...

Per il momento la sperimentazione sarebbe in corso soltanto in India (il primo ad accorgersi della sua esistenza sarebbe stato un utente chiamato Abhishek Saxena), un'eventuale abilitazione della nuova funzionalità anche sul vostro news feed dovrebbe essere rilevabile grazie alla presenza del pulsante "Aggiungi Clip vocale".

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.