Facebook down per prevenire accessi non autorizzati a 1,32 milioni di account

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteiPad mini: piccolo tablet... file corte fuori dagli Apple Store
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Facebook down per prevenire accessi non autorizzati a 1,32 milioni di account

Si è appena concluso un lungo down di Facebook. Ad essere bloccato, infatti, non sono state solo le pagine web del popolare social network ma anche tutti i vari servizi come i bottoni Mi piace presenti su milioni di siti web ed i vari widget come i Like box ed i commenti. Ma qual'è stata la casua di questo nuovo e vistoso blocco del sito in blue?

Facebook bloccato

A dare una risposta è il sito della BBC che da notizia di quella che potrebbe essere la probabile causa del blocco in questione. Secondo il popolare sito d'informazione britannico, il gruppo capitanato da Mark Zuckerberg potrebbe aver deciso di bloccare i sistemi al fine di prevenire un possibile (e molto pericoloso) attacco informatico che avrebbe compromesso milioni di account.

Stando alla ricostruzione della BBC, infatti, attraverso un'apposita query di ricerca su Google sarebbe stato possibile accedere agli account di circa 1,32 milioni di utenti bypassando i sistemi di autenticazione. Ciò sarebbe dovuto ai link presenti all'interno delle notifiche spedite da Facebook che, per qualche motivo, sarebbero stati indicizzati da Google e quindi accessibili a chiunque.

Secondo Matt Jones, responsabile per la sicurezza di Facebook, in realtà la stragrande maggioranza di questi link non sarebbe più attiva (questi link possono essere cliccati una volta sola) tuttavia il rischio sarebbe stato tale da giustificare un blocco del sistema per una messa in sicurezza dei servizi.

Attualmente il funzionamento del servizio sembra tornato alla normalità. Il down è durato all'incirca un'ora e dieci minuti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.