Facebook in guerra contro gli pseudonimi

  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente5 milioni di iPhone 5 in 3 giorni
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Facebook in guerra contro gli pseudonimi

Il Sito in Blue starebbe svolgendo al momento un'attività di rilevazione tra i suoi utenti volta a identificare gli iscritti che utilizzano degli pseudonimi; in pratica, degli utilizzatori sarebbero stati contattati per chiedere loro quali dei contatti posseduti nasconda la propria identità dietro nickname.

Tale richiesta verrebbe effettuata attraverso una finestra intitolata "Help Us Make Facebook Better", alla domanda citata sarebbe possibile rispondere: "sì", "no", "non conosco questa persona" o "non voglio rispondere"; non sarebbe invece possibile abbandonare il modulo senza prima selezionare una delle voci proposte.

Nella finestra verrebbe mostrata l'immagine di un contatto associata al relativo nome (reale o meno), gli utenti dovranno quindi confermarne l'identità se dispongono della necessaria informazione; l'intestazione del form riporterebbe che le informazioni verrebbero raccolte salvaguardando l'anonimato degli intervistati.

I portavoce del social network più grande della Rete avrebbero motivato l'iniziativa facendo riferimento a ragioni legate alla sicurezza; utenti riconoscibili tramite nomi e cognomi sarebbero infatti degni di maggiore fiducia e, aggiungiamo noi, più facilmente controllabili

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.