Facebook incrementa il salario per i lavoratori precari

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteArtik, l'Internet delle Cose secondo Samsung
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Facebook incrementa il salario per i lavoratori precari

I vertici del gruppo di Menlo Park avrebbero deciso di aumentare il salario minimo e i benefit per i lavoratori legati a contratti a tempo determinato così come per quelli che sono stati impiegati attraverso le sua Rete di vendita; sostanzialmente la retribuzione oraria dovrebbe passare a 15 dollari con 15 gioni di ferie pagati.

A dare notizia di questa iniziativa sarebbe stata Sheryl Sandberg, Chief Operating Officer di Facebook, la manager avrebbe definito l'attuale svolta salariale come la cosa più giusta da fare per migliorare il livello qualitativo dell'attività svolta dal social network più grande della Rete e per la vita della sua sterminata community.

Continua dopo la pubblicità...

I responsabili del Sito in Blue si sarebbero basati su alcuni studi che dimostrerebbe come dei lavoratori meglio retribuiti e più soddisfatti si dimostrerebbero anche degli impiegati più produttivi; negli Stati Uniti le politiche e le normative riguardanti le retribuzioni minime variano da stato a stato con differenze importanti.

A tal proposito basti pensare che in media il salario minimo per legge negli USA dovrebbe attestarsi sui 7.25 dollari l'ora, più fortunati invece i residenti dello stato della California dove a partire dal prossimo gennaio non si potrà andare al di sotto dei 10 dollar; la vita in California è però notorialmente più dispendiosa rispetto a quella di altre aree dell'Unione.

Grazie al nuovo corso di Menlo Park, i collaboratori che non dovessero già ricevere periodi di assenza dal lavoro per la maternità potranno contare su un benefit pari a ben 4 mila dollari per il nuovo nato; tali decisioni non riguarderanno soltanto il Sito in Blue, ma anche quelle aziende che svolgono attività rilevanti per Facebook.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.