Facebook: messaggi a pagamento? Si comincia dalla Gran Bretagna

Facebook: messaggi a pagamento? Si comincia dalla Gran Bretagna

La possibilità che Facebook introducesse un sistema di pagamenti per l'invio di messaggi a sconosciuti tramite la sua piattaforma era stata già anticipata; alcuni l'avevano intepretata come un fake, altri come una possibilità remota, in entrambi i casi avevano torto.

Il Sito in Blue avrebbe infatti cominciato a introdurre nel Regno Unito una formula che permette di scrivere messaggi a utenti non "amici" previo un esborso di denaro; le tariffe varierebbero a seconda dell'identità del destinatario, più quest'ultimo è celebre più si dovrebbe pagare.

Continua dopo la pubblicità...

Se per esempio si desiderasse scrivere un messaggio allo scrittore Salman Rushdie, al tuffatore Tom Daley o al poeta Michael Rosen, si dovranno pagare 10,68 sterline (esattamente 12,57 euro al cambio attuale); ma il prezzo potrebbe aumentare con l'incremento dei contatti collezionati da questi ultimi.

L'iniziativa sarebbe dovuta all'esigenza di limitare quanto più possibile lo spam, è però chiaro che uno strumento del genere sia stato concepito per rendere monetizzabile la messaggistica privata che oggi rappresenterebbe uno dei servizi più utilizzati tra quelli forniti da Menlo Park.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.