Facebook si allea con ESET per la sicurezza

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteBluetooth 4.2 per l'Internet delle Cose
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Facebook si allea con ESET per la sicurezza

I vertici del social network più grande della Rete hanno deciso di stringere un'alleanza di tipo commerciale con i responsabili di ESET, società specializzata nella produzione di soluzioni per la sicurezza informatica, con l'obbiettivo di realizzare una nuova tecnologia da utilizzare contro la diffusione di malware e altre minacce in Rete.

Non è la prima volta che Facebook da vita ad una partnership con una security house per l'implementazione di strumenti finalizzati al contrasto delle infezioni telematiche, tra le altre aziende coinvolte in progetti simili da Mak Zuckerberg e soci vi sarebbero anche altri due nomi noti come per esempio quelli di F-Secure e Trend Micro.

Non stupisce che il Sito in Blue abbia deciso di servirsi presso diversi provider per la fornitura dei medesimi servizi, il suo network infatti deve gestire un traffico generato da oltre 1.3 miliardi di iscritti, i suoi data-center sono spesso grandi come delle città e presentano cluster utilizzati per mettere in collegamento migliaia di server.

Un social network così esteso è spesso esposto al pericolo di diverse tipologie di attacchi, molti dei quali mirati al furto di identità, alla sottrazione dei dati personali e all'esecuzione di truffe nei confronti degli utenti; da qui l'esigenza di un ulteriore sistema di protezione che possa garantire il massimo grado di sicurezza possibile.

Continua dopo la pubblicità...

Sostanzialmente, la tecnologia progettata con ESET dovrebbe essere in grado di intercettare in tempo reale eventuali comportamenti anomali da parte delle applicazioni e di notificarne la presenza all'utente, egli avrà in questo modo la possibilità di effettuare una scansione anti-malware per risolvere possibili problematiche in essere.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.