Facebook si mobilita per l'ispettore Coliandro

Facebook si mobilita per l'ispettore Coliandro

Non capita spesso che in Rete nascano iniziative per difendere una trasmissione televisiva della Rai, il pubblico fedele a Viale Mazzini e quello degli internauti vengono generalmente considerati come due realtà ben distinte sia per gusti che per fasce d'età di appartenenza.

Su Facebook sta facendo però eccezione un gruppo, denominato "No Coliandro no Canone", che raccoglie le voci di telespettatori indignati per la prevista cancellazione del telefim "L'ispettore Coliandro" dal palinsesto di Rai 2; la serie televisiva sarebbe infatti a corto di fondi.

A perorare la causa del gruppo vi sarebbero anche numerosi poliziotti che considerano la serie Tv molto più realistica rispetto alle comuni fiction dedicate alle forze dell'ordine, inoltre, il personaggio sarebbe molto amato anche dai più giovani che generalmente non seguono i programmi Rai.

Il gruppo di Facebook, che supporta L'ispettore Coliandro conta circa 35 mila iscritti, fa affidamento anche sull'attore Giampaolo Morelli che interpreta il personaggio e che recentemente si è detto indignato per lo spostamento del telefilm al venerdì, proprio nel giorno in cui i ragazzi preferiscono uscire piuttosto che guardare la Tv.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.