Facebook stoppa Bing

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFinancial Times: Tim Cook è la persona dell'anno
  • SuccessivoZuckerberg possibilista sul "Non mi piace"
Facebook stoppa Bing

I vertici di Menlo Park hanno dato disposizioni agli sviluppatori per la rimozione di Bing come motore di ricerca per Facebook, la piattaforma della Casa di Redmond non potrà quindi essere più utilizzata sul Sito in Blue e gli utenti dovranno invece adottare l'applicazione interna per le ricerche messa a disposizione dallo stesso social network.

Fino ad ora Mark Zuckerberg e soci avevano integrato il servizio di Microsoft nello loro pagine con lo scopo di fornire agli iscritti uno strumento avanzato per le query, contestualmente tale scelta sarebbe stata motivata dall'esigenza di non dover fare riferimento al network di Mountain View per molti aspetti ritenuto concorrente.

Continua dopo la pubblicità...

E' comunque da sottolineare che i dirigenti di Facebook non avrebbero nessuna intenzione di porre fine all'attuale collaborazione con Satya Nadella e soci, più precisamente l'intenzione sarebbe quella di non fornire più un'interfaccia per le ricerche sul Web concentrando maggiormente l'attenzione sui contenuti pubblicati e condivisi dagli utenti.

Del resto il Sito in Blue veicola ogni giorno le informazioni postate da circa 1.3 miliardi di iscritti (molte delle quali comunque ricollegate a risorse esterne allo stesso social network), ragion per cui i dati disponibili dovrebbero risultare comunque sufficienti per soddisfare le esigenze di consultazione degli utilizzatori.

Secondo quanto dichiarato di recente dallo stesso Mark Zuckerberg, ogni giorno soltanto su Facebook verrebbero generate circa un miliardo di query (anche se molte di esse riguardano la ricerca di altri utenti), motivo per il quale la creatura di Menlo Park sarebbe già oggi uno dei search engine più utilizzati in Rete.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.