Facebook: utenti sempre più preoccupati per la privacy

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLarry Page: chi lavora meno... lavora meglio
  • SuccessivoItalia: cresce l'e-commerce ma non le imprese
Facebook: utenti sempre più preoccupati per la privacy

L'ultima indagine condotta degli analisti di GlobalWebIndex avrebbe evidenziato un importante incremento nel numero di utenti preoccupati per il trattamento dei propri dati personali tra gli iscritti del Sito in Blue; Facebook non sarebbe più percepito come un social network sicuro dal punto di vista della privacy.

Se da una parte i più maliziosi si starebbero chiedendo cosa in precedenza portasse a credere che quello Menlo Park fosse un sevizio incentrato sulla riservatezza, dall'altra una crescita pari ad un +10% in due anni degli "sfiduciati" farebbe pensare all'esigenza di una nuova strategia da parte di Mark Zuckerberg e soci.

Se nel 2012 gli utenti "preoccupati" riguardo al destino dei propri dati sarebbero stati non più del 48% degli iscritti, ad oggi questa percentuale sarebbe cresciuta fino al 54%, soprattutto in seguito alla notizia dei recenti esperimenti segreti effettuati a carico dell'utenza.

E' da segnalare che la rilevazione sarebbe stata condotta su un campione composto da utenti di età compresa tra i 16 i i 64 anni anni, per cui le ragioni di questo clima di sfiducia intorno al social network potrebbero essere dettate da diverse tipologie di esperienze negative.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.