Facebook vuole il suo Groupon

Facebook vuole il suo Groupon

Anche il social network più grande della Rete sarebbe intenzionato ad entrare nel giro d'affari estremamente remunerativo degli acquisti di gruppo, lo stesso che ha fatto la fortuna di Groupon che oggi può vantare di essere la più importante realtà del dealing on line.

Facebook Deals, questo dovrebbe essere il nome del nuovo servizio di casa Zuckerberg, sarebbe al momento già in fase di test e i primi gruppi di acquisto dovrebbero sorgere in alcune città degli Stati Uniti tra cui per esempio San Diego, San Francisco e Dallas.

Continua dopo la pubblicità...

Paradossalmente sarebbe stato lo stesso rifiuto da parte di Groupon di cedere alle tentazioni di fusione con Google ad ispirare più di un colosso del Web partecipare al business del deal on line; come dire: se Groupon ha rifiutato miliardi di dollari allora l'affare c'è sicuramente.

Facebook da parte sua può contare su un bacino di potenziali dealers composto da oltre 600 milioni di utenti iscritti con guadagni teoricamente stratosferici, anche se la Rete ha dimostrato più di una volta che in certi settori non sono i numeri a fare la differenza.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.