Fatturazione elettronica: ieri prima scadenza per i contribuenti mensili

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteChrome: ancora più anonimi con la navigazione in incognito
  • SuccessivoSamsung abbandona il Blu-Ray: Internet ha vinto un'altra vola
Fatturazione elettronica: ieri prima scadenza per i contribuenti mensili

A parte alcuni prevedibili intoppi nel funzionamento del Sistema d'Interscambio, le richieste di ulteriori moratorie da parte dei commercialisti e le preoccupazioni per le imprese al momento dell'esordio, fino ad ora l'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica B2B non avrebbe fatto emergere particolari criticità tant'è che secondo gli ultimi dati sarebbero transitate nel sistema ben 228 milioni di fatture nei primi due mesi dell'anno.

Ieri la prima scadenza per i contribuenti IVA

Nelle scorse ore - ieri - era prevista la prima scadenza per i contribuenti mensili, quella relativa al pagamento dell'IVA per il mese di gennaio.

Continua dopo la pubblicità...

Fino ad ora infatti eventuali errori in fase di compilazione, emissione ed invio potevano essere corretti senza il rischio di incorrere in sanzioni. Il sopraggiungere di questo appuntamento fiscale impedirà invece di effettuare ulteriori interventi sulle fatture già prodotte e lo stesso accadrà in corrispondenza con tutte le prossime scadenze mensili.

Nel caso della prima scadenza prevista per l'anno corrente la data ultima per le modifiche in extremis prima del pagamento era fissata per il 18 febbraio, si tenga conto però che di regola dovrà essere preso come riferimento il 16 di ogni mese, a meno che esso non cada nei giorni di sabato o di domenica determinando un rinvio al lunedì successivo.

Anticipare i controlli onde evitare sanzioni a causa di blocchi o rallentamenti del sistema

Così come accaduto negli anni passati con l'obbligo di invio telematico degli F24, anche in questo caso si consiglia quando possibile di anticipare i controlli di qualche giorno, questo perché uno dei limiti del Sistema d'Interscambio sembrerebbe riguardare proprio i ritardi nell'invio della conferme sul completamento delle procedure.

Tale problema sarebbe stato segnalato in particolare da chi utilizza software diversi da quelli forniti dall'Agenzia delle Entrate per il confezionamento e la spedizione delle fatture elettroniche, in alcuni casi infatti le imprese avrebbero osservato un mancato allineamento tra le piattaforme messe a disposizione dei provider e l'SdI.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.