File degradati e P2P libero

File degradati e P2P libero

Questo sabato è entrato in vigore il nuovo Articolo 70 della Legge sul diritto d'autore che di fatto permette la pubblicazione senza autorizzazione di materiale coperto da copyright per fini didattici.

Come è noto il nuovo comma consentirebbe, in mancanza di finalità di lucro, la pubblicazione di qualsiasi contenuto multimediale purchè "degradato"; il termine si presta però a numerose interpretazioni dato che per questioni di banda ciò che viene pubblicato in Rete è generalmente "degradato".

Un file Mp3 è una copia degradata di un file musicale, un'immagine Jpeg è una copia degradata di un'opera d'arte, lo stesso dicasi per i film in DivX etc. Al momento quindi sembrerebbe che la Legge renda lecita la pratica del P2P quando non mirata al guadagno. Ma le major la pensano così?

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.