Firefox 34 abbandona Google

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Firefox 34 abbandona Google

La versione stabile di Firefox 34 rappresenta l'ultima fatica degli sviluppatori della Mozilla Foundation; appena rilasciata dalla casa madre, questa release costituisce anche la prima fase di un passaggio che porterà il noto browser Open Source ad abbandonare (forse in via definitiva) Google come motore di ricerca di default.

Il contratto quinquennale che legava la Fondazione e Mountain View è ormai arrivato alla sua scadenza e non verrà rinnovato, motivo per il quale Yahoo! Search è divenuto il nuovo motore di recerca predefinito per l'applicazione; questo cambiamento non dovrebbe però riguardare con le medesime modalità tutte le localizzazioni del browser.

Yahoo! Search è quindi già di fatto l'engine di riferimento in Firefox 34 nella sua versione per il nordamerica, la sua estensione alle release per il Vecchio Continente (e quindi anche a quella italiana) dovrebbe invece essere completata entro le prossime settimane, con tutta probabilità in concomitanza con il rilascio dell'aggiornamento numero 35.

Per quanto riguarda i rilasci destinati alla Confederazione Russa, alla Biellorussia e agli utenti residenti nel Kazakistan, il motore di ricerca di default sarà invece Yandex, una piattaforma scritta principlamente in alfabeto cirillico che in Russia viene utilizzata da circa il 70% degli internauti superando di gran lunga Big G.

Per finire, gli utenti cinesi avranno invece come motore di ricerca predefinito Baidu; le motivazioni per le quali Mozilla abbia deciso di non puntare ulteriormente su Big G sarebbero ancora ignote, molto probabilmente esse risulteranno più chiare una volta che gli accordi precedentemente intrapresi tra le due aziende verranno meno in tutti i paesi interessati.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti