Firefox e IE arrancano, bene Chrome e Safari

Due dei maggiori protagonisti del mercato dei browser, Internet Explorer e Mozilla Firefox, faticano a conquistare nuove quote di mercato, lo stesso non si può dire di Chrome, l'applicazione di Mountain View non ha infatti mai goduto di un successo paragonabile a quello odierno.

Infatti, secondo le ultime rilevazioni svolte da Net Applications, Internet Explorer ha registrato in questi giorni il suo minimo storico in fatto di capacità di penetrazione: 55,1%; Firefox è invece tornato ai livelli del 2008 con un non lusinghiero 21,6%.

Google Chrome ha invece raggiunto quota 11,9%, un dato che dovrebbe preoccupare in particolare i ragazzi della Mozilla Foundation, ottimo anche il risultato di Safari, un 7,2% dovuto in particolare all'integrazione nei dispositivi mobili di Cupertino.

Tutto sommato le cose non vanno male neanche per il norvegese Opera che registra una quota di mercato pari al 2,1% con la versione desktop a cui si aggiunge un ulteriore 1,1% per la release Opera-Mini studiata appositamente per la navigazione mobile.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.