Garante Privacy: attestazioni di conformità al GDPR

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSmart recruitment contro la penuria di skill digitali
  • SuccessivoMicrosoft rilascia Windows 10 1809 per le aziende
Garante Privacy: attestazioni di conformità al GDPR

Il Garante Privacy e Accredia hanno siglato una convenzione dedicata alle attività di accreditamento e certificazione previste dagli articoli 42 e 43 del GDPR (General Data Protection Regulation), la normativa europea già recepita anche in Italia che definisce le specifiche di raccolta, trattamento e conservazione dei dati personali.

A sottoscrivere l'accordo sono stati Antonello Soro, Garante per la protezione dei dati personali, e Giuseppe Rossi, presidente dell'Ente nazionale di accreditamento. Scopo della partnership è quello di offrire una sorta di "bollino blu" grazie al quale titolari e responsabili del trattamento potranno dimostrare di agire in piena conformità con il regolamento.

Continua dopo la pubblicità...

Durante l'anno di durata della convenzione, che potrà essere rinnovata a scadenza per ulteriori 12 mesi, Accredia si occuperà delle attestazioni secondo quanto normato dalla UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012, il Garante provvederà invece a definire dei requisiti addizionali con cui integrare quest'ultima ai fini dell'accreditamento.

Accredia si farà forte del supporto fornito dal Garante anche per quanto riguarda gli aggiornamenti che la normativa supporterà nel corso del tempo e le possibili modifiche inerenti le modalità necessarie per la certificazione, nello stesso modo l'Authority fornirà consulenza nei casi in cui dovessero essere presentati eventuali reclami.

Dato il comparto di riferimento, la scelta di Accredia per questo delicato compito non è stata casuale, si tratta infatti di un ente designato direttamente dal Governo che si occupa proprio di verificare la conformità di professionisti, prodotti e servizi alle specifiche del settore in cui operano o vengono commercializzati.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.