Germania arrestati 10 phishers

Germania arrestati 10 phishers

Inviavano finte email provenienti da eBay, Deutsche Telekom, Wal-Mart, Ikea e alcune stazioni televisive e in questo modo si sono arricchiti tanto da poter reinvestire il ricavato in automobili sportive e beni di lusso. Ma alla fine sono stati arrestati.

La polizia tedesca, dopo 18 mesi di indagini, è riuscita ad identificare 10 cittadini Russi che avevano trovato nel phishing un'ottima (e illegale) fonte di guadagno alle spalle degli internauti meno avveduti e non solo.

Ci si augura che presto anche gli spammers protagonisti delle più diffuse truffe via mail che colpiscono gli utenti Italiani, si pensi per esempio alla continua ondata di phishing contro i correntisti BancoPosta, possano essere presto assicurati alla giustizia.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.