I giornali abbandonano la carta e scelgono il Web

Si vendono sempre meno giornali e questo non succede soltanto in Italia; negli Stati Uniti la crisi dei formati cartacei sta costringendo gli editori a valutare in modo sempre più convinto le soluzioni on line e, lato più triste della questione, a snellire gli organici.

Un caso emblematico è quello relativo ad una testata gloriosa come il New York Times che nell'ultima trimestrale ha registrato un -16% per quanto riguarda gli introiti derivanti dalla pubblicità sul cartaceo, la versione on line del quotidiano statunitense può invece vantare un +6%.

La crisi sta già mietendo le prime vittime, MediaWatch prevede 12 mila licenziamenti nel settore dell'editoria a partire dall'inizio del 2009; il primo giornale ad abbandonare la carta sarà The Christian Science Monitor, vincitore di ben sette premi Pulitzer.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.