Il giudice da ragione a Faceporn

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSkolkovo: la Silicon Valley russa che piace a Microsoft
  • SuccessivoI social network rendono più produttivi
Il giudice da ragione a Faceporn

Faceporn è una piattaforma on-line dedicata all'adult entertainment che qualche tempo fa è stata coinvolta in una causa legale contro il social network più grande della Rete che ne contestava l'utilizzo del termine "Face" all'interno del nome a dominio.

Faceporn potrà però proseguire nella sua attività dedicata all'hardcore conservando il suo nome, il tribunale chiamato a decidere sul caso ha infatti rigettato le istanze di Mark Zuckerberg e soci in primo grado e ora anche in appello.

Continua dopo la pubblicità...

Da tempo Facebook cerca di limitare più possibile l'utilizzo di termini che possano ricordare il suo social network in servizi estranei al gruppo, è però vero che rendere impossibile l'utilizzo di parole comunemente diffuse come "face" o "book" risulta essere abbastanza ostico.

E' anche da sottolineare che Faceporn non ha certo mancato di sfruttare l'assonanza del suo nome con quello del Sito in Blue, i suoi gestori lo definiscono infatti non a caso come "il più grande social network per adulti della Rete".

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.