Google abbandona IE 6

Mountain View ha deciso che non metterà più a disposizione il supporto per vecchi browser relativamente ad alcuni suoi servizi, primo tra tutti Internet Explorer 6, anche se nella "diaspora" verranno coinvolti anche Firefox in versione 2.0 e Safari 2.

C'era d'aspettarselo dopo il recente attacco subito dal servizio per la gestione della posta elettronica Gmail, violato da alcuni non meglio identificati hackers cinesi che avrebbero utilizzato proprio l'ancora diffusissimo IE 6 per portare a termine la loro impresa.

La notizia è ufficiale, a partire da primo marzo prossimo, non sarà più garantito il supporto per i browser precedentemente indicati agli utilizzatori dei servizi denominati Google Docs e Google Sites, un'iniziativa tesa a convincere gli utenti ad aggiornare il proprio parco software.

Per dimostrare la serietà del suo intento, Google ha deciso di escludere dal supporto anche una creatura dei propri laboratori, infatti nella lista dei browser "messi al bando" da Mountain View deve essere aggiunto anche Google Chrome in versione 3.0.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.