Google: arriva il modulo per il diritto all'oblio

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Google: arriva il modulo per il diritto all'oblio

Mountain View avrebbe deciso di mettere a disposizione in via definitiva un modulo compilabile online con il quale consentire agli utenti del Vecchio Continente di richiedere la rimozione dei link che li riguardano dalle pagine dei risultati prodotti in seguito alle ricerche.

Tale iniziativa farebbe seguito ad una decisione della Corte di Giustizia Europea che avrebbe stabilito che i cittadini europei hanno il diritto di ottenere su richiesta la rimozione dai risultati di ricerca di link che rimandino a contenuti inadeguati o irrilevanti indipendentemente dal fatto che la risorsa collegata sia esistente.

Sempre secondo quanto stabilito dai giudici della Corte, ogni cittadino europeo dovrà avere la possibilità di rivolgersi alle autorità competenti nel caso in cui la richiesta formulata non dovesse essere accolta e soddisfatta dai gestori del motore di ricerca contattato.

Relativamente al form per il diritto all'oblio, i portavoce di Google avrebbero assicurato che ogni richiesta ricevuta verrà vagliata tentando di bilanciare il diritto alla tutela della privacy degli utenti con l'altrettanto fondamentare diritto alla libera informazione.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti