Google: un bug (risolto) nasconde i contenuti recenti

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Google: un bug (risolto) nasconde i contenuti recenti

Chi gestisce dei siti Web, soprattutto coloro che propongono piattaforma incentrate sulla Content Creation, avrà sicuramente notato dei comportamenti imprevisti da parte di Google. Questi ultimi avrebbero coinvolto in particolare le pubblicazioni più recenti generando dei problemi di visualizzazione in alcuni casi penalizzanti dal punto di vista dell'indicizzazione.

Cosa è successo? Stando alle notizie attualmente disponibili, e ad alcune conferme della casa madre, non si sarebbe trattato di un effetto dovuto all'aggiornamento dell'algoritmo di Google Search, molto più semplicemente tali anomalie si sarebbero verificate a seguito di un bug che sarebbe stato già individuato e corretto dagli sviluppatori di Mountain View.

Il problema causato dal bug riguardava la visualizzazione dei contenuti da parte degli utenti

La problematica scoperta non avrebbe influito sul posizionamento dei risultati di ricerca ma sul modo in cui questi ultimi venivano restituiti agli utenti del servizio, nello specifico in molti avrebbero notato come gran parte dei contenuti più recenti venivano stranamente ignorate mentre alcuni contenuti più datati comparivano normalmente fra i suggerimenti.

Tra le testate coinvolte dalle conseguenze del bug vi sarebbero state anche alcune piattaforme che vantano milioni di lettori in tutto il mondo come per esempio Bloomberg, The Verge, Reuters e il New York Times. Un evento anomalo che conferma ancora una volta come il successo di tantissimi progetti online sia strettamente legato al funzionamento di un singolo motore di ricerca.

Ora che l'inconveniente è stato risolto Google sembrerebbe essere nuovamente in grado di visualizzare i contenuti recenti in modo corretto. Gli stessi componenti del Google Search Central hanno confermato tramite il loro profilo Twitter che il bug avrebbe coinvolto "a large number of sites" richiedendo un intervento d'urgenza da parte dei tecnici del gruppo.

Nessuno è perfetto... nemmeno Google!

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti