Google ci riprova con Nexus S

Dopo lo "straordinario insuccesso" del primo modello di smartphone Nexus, Mountain View ci riprova con Nexus S; durante la presentazione Google ha immediatamente fatto sapere che il dispositivo sarà dotato della versione 2.3 del suo sistema operativo mobile, nome in codice Android Gingerbread.

Come accadde per la prima versione, anche in questo caso i tecnici di Eric Schmidt sembrano aver puntato più sulle dotazioni tecniche che sul design da "oggetto di culto", a questo punto resta da vedere quanto ci si trovi davanti ad una coraggiosa scelta commerciale piuttosto che ad un diabolico perseverare.

Continua dopo la pubblicità...

Nexus S dovrebbe presentare uno schermo, dalla diagonale di 4 pollici, di tipo AMOLED full touchscreen, una fotocamera da 5 megapixel e una batteria da 1500 mAh che dovrebbe garantire una discreta autonomia anche per gli utilizzatori più assidui.

Nexus S dovrebbe garantire un ottimo supporto per la connettività (del resto si tratta di un prodotto di Mountain View), per questo motivo gli utilizzatori potranno contare sul classico Bluetooth così come sul WiFi, grazie ad un QuadriBand che mette a disposizione EDGE, GPRS, HSUPA e naturalmente il GPS.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.