Google: Eric Schmidt lascia il posto di CEO a Larry Page

Google: Eric Schmidt lascia il posto di CEO a Larry Page

Eric Schmidt, storico amministratore delegato di Google, lascia il suo posto che verrà ora occupato da Larry Page, fondatore del gruppo Google insieme al socio di sempre, Sergey Brin; l'avvicendamento avverrà ufficialmente il prossimo 4 Aprile.

Nessun terremoto nei posti di comando del motore di ricerca più grande della Rete, nessuna dimissione frutto di decisioni drastiche; un comunicato ufficiale dimostra che ai vertici di Mountain View comparirà il triumvirato di sempre, le decisioni verranno prese dalle stesse teste che hanno fatto la fortuna del gruppo.

L'avvicendamento tra il vecchio è il nuovo CEO si sarebbe reso necessario per l'esigenza di velocizzare i processi decisionali all'interno dell'azienda, Schmidt non dovrebbe perdere il suo ruolo centrale all'interno di Google, ma verrà destinato ad altri incarichi.

Per Schmidt si profila un nuovo inquadramento con il compito di Produttore Esecutivo del gruppo, un ruolo che sa più di rappresentanza che di posizione di comando, ma è probabile che Bryn e Page non prenderanno in futuro alcuna decisione importante senza prima consultare il loro "vecchio guru".

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.