Google, Firefox e conflitto di interessi

Google, Firefox e conflitto di interessi

Recentemente è apparso su Cnet un articolo riguardante un possibile conflitto di interessi individuato nella colaborazione tra il browser open source Firefox e Google, il motore di ricerca più utilizzato del mondo.

Come è noto Firefox presenta di default un box da cui è possibile effettuare ricerche su Google, proprio da questa funzione derivano molti degli introiti destinati allo sviluppo del programma di navigazione (milioni di dollari).

Continua dopo la pubblicità...

Ora, l'articolo pone un semplice quesito: cosa accade quando un sito di Google presenta dei falle di sicurezza? Entrerà o no nelle blacklist di Firefox? In linea teorica sembrerebbe di trovarsi davanti ad un possibile caso di conflitto di interessi che potrebbe riflettersi negativamente sull'utenza.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.