Google investe sull'hardware

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePhishing e ransomware danneggiano (sempre di più )le aziende
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Google investe sull'hardware

I vertici di Mountain View avrebbero deciso di istituire una nuova divisione interamente dedicata allo sviluppo di soluzioni hardware, a guidarla dovrebbe essere Rick Osterloh, ex presidente della Motorola, un top manager molto noto negli ambienti finanziari che attualmente fa parte anche del board di Lytro, società operante nella produzione di fotocamere e videocamere.

Osterloh sarebbe stato scelto per integrare nell'organigramma un nuovo dirigente in grado di colmare il vuoto lasciato da Regina Dugan, ex responsabile della divisione Advanced Technology and Projects di Big G e ora componente di Facebook. Il nuovo entrato non avrà referenti superiori in grado se non il CEO Sundar Pichai con il quale lavorerà in stretto contatto.

Continua dopo la pubblicità...

"Senior Vice President Hardware at Google" questo il ruolo ora assunto da Osterloh, l'azienda californiana non si era mai occupata direttamente di hardware se non in rari casi, prodotti come i device mobile Nexus e i laptop Chromebook sono per esempio brandizzati da Mountain View ma fisicamente realizzati da società partner.

La nuova divisione dovrebbe comunque avere numerosi progetti da implementare nell'immediato futuro, oltre ai dispositivi già citati basterebbe infatti ricordare il dongle televisivo Chromecast, il visore per la realtà virtuale CardBoard, l'HUD (Head Up Display) Google Glass, lo smartphone modulare Project Ara e il router WiFi OnHub.

E' comunque difficile ipotizzare che Google abbia intenzione di proporsi come produttore hardware per la commercializzazione su vasta scala dei propri device, è invece più probabile che il gruppo voglia controllare maggiormente i processi di progettazione dei vari prodotti coinvolti pur continuando a collaborare con società e assemblatori esterni.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.