Google Maps integra la realtà aumentata: come funziona

Google Maps integra la realtà aumentata: come funziona

Google Maps sta per integrare la realtà aumentata all'interno della propria app al fine di arricchire ulteriormente la funzionalità di navigazione. Il funzionamento del nuovo servizio è molto semplice: durante i nostri spostamenti, sarà possibile visualizzare le indicazioni stradali sovrapposte alle immagini catturate in presa diretta dalla fotocamera del nostro smartphone.

A confermare la gustosa novità è stato un reporter del Wall Street Journal che ha avuto la possibilità di testare in anteprima la funzionalità recentemente annunciata durante l'evento Google I/O.

Secondo la descrizione del giornalista il funzionamento della nuova app dovrebbe essere il seguente: attivando l'applicazione in sistema scatta una serie di immagini del paesaggio circostante e nel giro di qualche istante propone un'interfaccia sostanzialmente divisa in due: nella parte superiore (e più ampia) dello schermo verranno visualizzate le immagini scattate in presa diretta arricchite da frecce ed indicazioni in realtà aumentata che dovrebbero rendere davvero immediato il tragitto da compiere. Nella parte bassa dello schermo verrà invece mostrata la mappa con il tragitto da percorrere.

La nuova app si preannuncia, quindi, come una grossa novità per il servizio di mappe di casa Google che, primo nel suo genere, dovrebbe far uso delle nuove tecnologie della realtà aumentata, spesso utilizzate per finalità esclusivamente ludiche, in modo davvero utile alla vita quotidiana.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.