Google: nessun suggerimento per chi cerca contenuti pirata

Google: nessun suggerimento per chi cerca contenuti pirata

Mountain View sembra aver deciso di non fornire tramite il suo motore di ricerca alcun suggerimento che possa favorire gli utenti nel reperimento di contenuti piratati; non verrà applicata alcuna censura, nello stesso tempo non verrà però fornita alcuna facilitazione.

Gli effetti di questa decisione sono evidenti attraverso un semplice test, basta infatti loggarsi al proprio account su Google, aprire la pagina relativa al motore di ricerca e provare a cercare la keyword "BitTorrent", si noterà che per poter accedere alla SERP sarà necessario digitarla per intero.

Cosa è accaduto? Semplicemente i servizi per l'autocompletamento e il suggerimento, Google Instant e Google Suggest, non funzionano per questo tipo di parole chiave; la stessa cosa accade anche per ricerche assolutamente lecite come per esempio quelle basate su stringhe come "Ubuntu Torrent".

Una curiosità: l'autocompletamento e il suggerimento non funzionano se si vuole ricercare la key "BitTorrent Inc", cioé il nome del gruppo che fa capo a BitTorrent, funzionano invece benissimo scrivendo le prime lettere di "The Pirate Bay".

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.