Google: i nostri sistemi non sono stati violati

Google: i nostri sistemi non sono stati violati

Mountain View avrebbe diffuso uno smentita riguardante la notizia, circolata nelle scorse ore, secondo la quale le sue basi di dati sarebbero state attaccate e violate con conseguente sottrazione di ben 5 milioni di password relative ad altrettanti Google Accounts.

Lo stesso team di Big G si sarebbe occupato di verificare il contenuto degli elenchi di account comparsi su Internet di recente, le analisi effettuate avrebbero rilevato non più di un 2% di account reali peraltro associati a credenziali non veritiere.

Sempre secondo quanto dichiarato dal gruppo di Larry Page, i 5 milioni di account pubblicati con tanto di password nel forum russo Bitcoin Security sarebbero stati trafugati tramite attività legate al phishing e ai malware, ma non a causa di una falla nei sistemi di sicurezza di Google.

In ogni caso, l'episodio che avrebbe coinvolto BS non sarebbe il primo nel suo genere, tempo fa altre due piattaforme russe, Mail.ru e Yandex, sarebbero state utilizzate per la pubblicazione di Google Account sulla cui genuinità vi sarebbero comunque numerosi dubbi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.