Google porta i Preferiti nella SERP

Google porta i Preferiti nella SERP

I tecnici di Mountain View sarebbero alle prese con lo sviluppo di un nuovo sistema di restituzione delle pagine di ricerca; le SERP prodotte dalle parole chiave inserite dagli utenti potrebbero infatti essere influenzate dai loro siti preferiti grazie ad un servizio denominato appunto Preferred Sites.

Memorizzando i comportamenti dei navigatori, Preferred Sites dovrebbe visualizzare i siti Web in un ordine in grado di tenere conto delle pagine da loro più clickate, inoltre dovrebbe essere disponibile un sistema grazie al quale integrare e rimuovere dalla SERP risultati considerati validi o meno.

Continua dopo la pubblicità...

Preferred Sites dovrebbe mandare definitivamente in pensione il vetusto e sopravvalutato sistema del Page Rank, in favore di un servizio suscettibile alle preferenze dei singoli utenti che avranno anche la possibilità di associare delle note ai diversi risultati di ricerca.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.