Google: Priority Inbox fa infuriare Redmond

Google: Priority Inbox fa infuriare Redmond

Mountain View ha recentemente rilasciato la funzionalità denominata Priority Inbox che consente di organizzare la posta elettronica evidenziando i messaggi più importanti; l'iniziativa ha suscitato le ire della Microsoft che denuncia la violazione di alcuni brevetti da parte di Google.

I brevetti alla base della controversia sarebbero tre (7.444.384, 7.444.384 e 7.120.865), il primo riguarda proprio una tecnologia per l'organizzazione delle email sulla base di priorità e per la segnalazione dei messaggi più importanti al proprietario della inbox.

Il secondo brevetto è relativo ad un sistema per la catalogazione della posta elettronica sia automaticamente che in modalità manuale, anche in questo caso la nuova feature integrata in Gmail presenta caratteristiche molto simile a quelle registrate da Redmond.

Il terzo brevetto riguarda delle tecnologie per la visualizzazione e la notifica di messaggi di posta elettronica identificati come prioritari dal sistema; a questo punto la parola passa ai legali, i contendenti sono due delle realtà più affermate dell'High Tech.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.