Google: il progetto Cardboard è Open Source

Google: il progetto Cardboard è Open Source

Mountain View ha messo a disposizione degli sviluppatori il codice sorgente alla base del software realizzato per il progetto Cardboard. Quest'ultimo mirava a creare un set di strumenti (anche hardware) molto econonici per la realizzazione di applicazioni in Realtà Virtuale e per la loro fruizione, tuttavia, con la dismissione del programma "Daydream" sembrava che l'azienda non fosse più interessata ad esso.

Stando a quanto affermato dai portavoce di Google, l'iniziativa sarebbe stata motivata dall'esigenza di creare una community di developer intorno a Cardboard, ma si potrebbe anche pensare che la compagnia abbia deciso di consegnare la piattaforma nelle mani dei coders per non dover investire ulteriori risorse nella sua implementazione.

Continua dopo la pubblicità...

Ad essere state rilasciate sotto licenza libera e aperta sono nello specifico alcune librerie riunite nel Cardboard SDK e accessibili tramite un repository archiviato nel code hosting di GitHub, tra di esse vi sono soluzioni per il motion tracking, il rendering stereoscopico e l'interazione tra visori VR e utilizzatori. Si potranno sviluppare applicazioni e servizi sia per Android che per iOS.

Le opportunità a disposizione dei developers sono numerose, questo considerando che anche a livello enterprise sono sempre più ricercati gli strumenti che mettono a disposizione funzionalità per l'input handling da sensori e l'head tracking, tutte feature per le quali l'SDK di Cardboard fornisce delle API (Application Programming Interface) Made in Google.

Quello della Realtà Virtuale è un settore per molti versi emergente e il suo mercato di riferimento non sembrerebbe ancora in procinto di esplodere, forse per questo motivo gli analisti più maliziosi avrebbero sostenuto che la recente evoluzione di Cardboard nasconda neanche troppo velatamente l'intenzione di tagliare l'ennesimo "ramo secco".

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.