Google e il risparmio grazie allo smart working

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteI progetti per la disabilità di Microsoft
  • SuccessivoCoinbase: le cripto si comprano con PayPal
Google e il risparmio grazie allo smart working

Tra i risultati registrati nell'ultima trimestrale di cassa presentata alcuni giorni fa da Alphabet troviamo anche i dati relativi al risparmio derivante da un'applicazione diffusa dello smart woking che, per il conglomerato finanziario di cui fa parte Google, sarebbe stato pari a ben 268 milioni di dollari. Mountain View, tra l'altro, è stata una delle prime aziende ad optare per questa modalità una volta iniziata l'emergenza pandemica.

Il calcolo di tale cifra sarebbe stato effettuato tramite un semplice confronto con quanto speso nel corso del primo trimestre del 2020 in attività legate agli spostamenti dei dipendenti, all'organizzazione di eventi, alle occasioni di intrattenimento e alle promozioni di nuovi prodotti e servizi davanti a platee spesso anche molto numerose di partecipanti.

Google ha continuato ad assumere nonostante il periodo difficile

Lo smart working avrebbe modificato notevolmente anche le dinamiche di reclutamento dei nuovi collaboratori di Alphabet che, in ogni caso, sarebbero state migliaia anche quando la crisi dovuta al COVID-19 produceva i suoi effetti più rilevanti. Ecco perché, per il futuro, la compagnia avrebbe intenzione di adottare un modello ibrido in grado di unire il lavoro in sede a quello da remoto.

Durante l'anno passato il gruppo californiano avrebbe risparmiato oltre 370 milioni di dollari sulle spese per i viaggi e un totale di 1.4 miliardi di dollari su quelle relative a eventi e promozioni. Tutto sarebbe accaduto mentre Sundar Pichai e soci riuscivano ad incrementare il loro fatturato del 34%.

Continua dopo la pubblicità...

Tra le Big Company che oggi dominano il mercato della tecnologia Alphabet è inoltre una delle realtà che riesce a vantare la maggiore quota di profitti sui ricavi maturati, proprio per la sua capacità di gestire le voci di spesa. Su un giro d'affari di circa 55 miliardi di dollari registrato nei primi 3 mesi del 2021 l'utile netto sarebbe stato ad esempio di quasi 18 miliardi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.