Google si prepara a rivoluzione (di nuovo) l'advertising digitale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteNuovo regolamento AgCom contro la pirateria
  • SuccessivoIl difficile rapporto tra adolescenti e social networking
Google si prepara a rivoluzione (di nuovo) l'advertising digitale

Mountain View avrebbe in progetto di modificare (o per meglio dire, rivoluzionare) le formule previste per i pagamenti da parte degli inserzionisti nel suo network pubblicitario; un'iniziativa alla quale la concorrenza potrebbe essere obbligata ad adeguarsi.

Sostanzialmente Larry Page e soci avrebbero deciso che gli inserzionisti saranno tenuti a pagare soltanto per gli annunci effettivamente visualizzati dagli utenti; l'iniziativa dovrebbe coinvolgere nel complesso circa due milioni di siti Web che fanno capo all'azienda californiana (direttamente, attraverso accordi di partnership oppure attraverso il programma AdSense).

Continua dopo la pubblicità...

A confermare la notizia sarebbe stato Neal Mohan, vice presidente della divisione display advertising products di Google, secondo il quale ormai sarebbe insensato chiedere a clienti ed agenzie di pagare in toto un servizio del quale usufruiscono solo in parte.

Il criterio utilizzato per stabilire se un annuncio è stato visualizzato o meno dovrebbe essere la permanenza, l'osservazione di un banner o contenuto simile non dovrà durare meno di un secondo e coinvolgere non meno del 50% della spazio occupato da quest'ultimo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.