Google tende la mano all'Antitrust

Google tende la mano all'Antitrust

Il motorone di ricerca di Mountain View avrebbe proposto un nuovo meccanismo di segnalazione dei contenuti all'Antitrust dell'Unione Europea, l'idea sarebbe quella di associare delle "labels" ai risultati delle recerche in modo che i servizi messi a disposizione da Google siano distinguibili tra le altre informazioni fornite.

Si tratterebbe in pratica di una sorta di etichetta grazie alla quale Big G potrà notificare che uno specifico contenuto è stato prodotto all'interno del proprio network; in questo modo la Commissione Europea potrebbe rivedere le sue posizioni relativamente alle accuse di abuso di posizione dominante nei confronti del gruppo.

Tale proposta sarebbe stata lanciata per porre fine ad una diatriba che va avanti ormai da anni, è infatti dai primi mesi del 2010 che il motore di ricerca più grande della Rete viene accusato di penalizzare la concorrenza nell'inserimento dei collegamenti all'interno della SERP.

Quella relativa ai risultati delle ricerche non sarebbe l'unica querelle in atto tra Google e UE, l'apposita commissione starebbe infatti analizzando le possibili criticità insite nel sistema unificato per l'accettazione delle policy relative all'utilizzo dei suoi servizi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.