Google Vs. Epic Games: un'acquisizione mancata?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteJCDC: Amazon, Google e Microsoft contro i ransomware
  • SuccessivoUE: le microimprese sono poco digitalizzate
Google Vs. Epic Games: un'acquisizione mancata?

Come è noto la game house Epic Games, creatrice di Fortnite, sta affrontando una diatriba legale contro la Casa di Cupertino riguardo al vincolo che impone di distribuire le applicazioni per gli iDevice tramite l'App Store. Tale limite infatti obbligherebbe gli sviluppatori a corrispondere una parte del ricavato da App e acquisti in-App ad Apple.

La stessa società si starebbe preparando ad una nuova sfida contro un altro colosso, Google, con il quale dovrebbe scontrarsi in tribunale entro la fine del 2021. I legali di Epic Games avrebbero già presentato le carte in attesa dello scontro e dalla denuncia presentata emergerebbe un particolare fino ad ora ignoto anche alla stampa di settore.

Secondo l'accusa in passato la stessa Mountain View avrebbe tentato, o almeno ipotizzato, di acquisire la proprietà di Epic Games con l'obbiettivo di evitare il fenomeno del cosiddetto sideloading, operazione che consente di scaricare ed installare un'applicazione da una fonte esterna alle piattaforme ufficiali di Big G e della Mela Morsicata.

In pratica, secondo quelle che per adesso sarebbero ancora delle indiscrezioni giornalistiche, i responsabili di Google avrebbero cercato di agire in via preventiva per evitare che altre compagnie potessero seguire l'esempio di Epic Games nel caso in cui quest'ultima avesse suggerito ai propri utenti di non prelevare le proprie App da marketplace come il Play Store e l'App Store.

Continua dopo la pubblicità...

Anche se per il momento non si hanno notizie riguardo all'effettiva formulazione di un'offerta economica per il passaggio di Epic Games in Mountain Vew, secondo la prima l'intenzione del gruppo capitanato da Sundar Pichai sarebbe stata quella di difendere una situazione di monopolio nel mercato delle App limitando la libera concorrenza nel settore.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.