Il Governo tedesco vuole l'algoritmo di Google

Il Governo tedesco vuole l'algoritmo di Google

Con un mossa senza precenti da parte di un soggetto istituzionale europeo, Heiko Maas, ministro di Giustizia tedesco, avrebbe richiesto ai vertici di Mountain View di rendere pubblico l'algoritmo utilizzato per il funzionamento del proprio motore di ricerca.

L'iniziativa dell'uomo di Governo partirebbe dalla constatazione che, attualmente, circa il 95% del mercato delle query in Germania sarebbe nelle mani di Google; si profilerebbe quindi una situazione di monopolio contro la quale le autorità del Paese dovrebbero intervenire.

Tale richiesta, che con tutto probabilità verrà rigettata da Big G, sarebbe dettata anche dal sospetto che l'azienda californiana intervenga sui risultati delle ricerche per incrementare il livello di visibilità dei propri link e di quelli delle aziende partner.

Larry Page e soci continuerebbero così a doversi difendere nel Vecchio Continente dalle accuse di abuso di posizione dominante, con conseguente violazione delle norme a tutela del libero mercato; già da tempo il gruppo affronta una trattativa con la Commissione Europea che potrebbe presto stabilire pesanti sanzioni a suo danno.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.