La Gran Bretagna perseguirà i Troll per legge

La House of Commons del Regno Unito dovrebbe valutare a breve l'approvazione di un disegno di legge integrato nel defamation bill con il quale dovrebbero essere introdotte pene più severe per coloro che diffamano o melestano utilizzando la Rete.

La legge anti-Troll in discussione prevederebbe di tutelare gli Internet Service Provider nel caso in cui questi decidessero di consegnare alle autorità i dati relativi ad un utente resosi protagonista di azioni dannose nei confronti di terzi attraverso i vari canali messi a disposizione dal Web.

Continua dopo la pubblicità...

A favore della legge vi sarebbe il caso recente di una donna che, molestata da quattro diversi individui attraverso profili fasulli attivati sul social network più grande della Rete, è riuscita ad ottenere da Facebook i dati necessari per rintracciare i malfattori e farli condannare

Se da una parte la ISPA, cioè l'organizzazione di rappresentanza dei provider UK, si sarebbe dimostrata entusiasta di tale iniziativa, dall'altra non sarebbero poche le associazioni per i diritti civili che vedrebbero l'anonimato in Rete minacciato da questa normativa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.