HTC: arrestati alcuni dipendenti "infedeli"

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook introduce i trending topics
  • SuccessivoIDC prevede un nuovo (brusco) calo nelle vendite di PC
HTC: arrestati alcuni dipendenti "infedeli"

Falsa fatturazione e sottrazione di segreti commerciali, queste le accuse sulla base delle quali sarebbero scattate le manette per alcuni dirigentii e designer del colosso taiwnese HTC, una delle società leader mondiali nel settore della produzione di dispositivi mobili.

Tra gli arrestati vi sarebbero anche due importanti esponenti del gruppo orientale come Thomas Chien, vicepresidente della divisione specializzata nel design dei prodotti, e Wu Chien Hung, (ormai ex) direttore del settore ricerca e sviluppo presso HTC.

Continua dopo la pubblicità...

In pratica, i due dirigenti citati sarebbero accusati di aver sottratto alla propria azienda alcuni file secretati relativi a progetti che Chien e Hung avrebbero voluto utilizzare per la creazione di una nuova società; quest'ultima avrebbe dovuto chiamarsi Xiaoyu.

A portare alla luce del sole l'infedeltà dei propri collaboratori sarebbe stato lo stesso presidente di HTC, Cher Wang, egli infatti si sarebbe rivolto alla polizia una volta scoperto che Hung era solito scaricare documenti top secret per poi condviderli via email.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.