iAd non vuole pubblicità nelle App per bambini

iAd non vuole pubblicità nelle App per bambini

Mike Zornek è il nome di uno sviluppatore recentemente protagonista di una vicenda legata ad una sua applicazione chiamata Dex, un browser per Pokémon che ha riscosso un certo successo presso gli utilizzatori più piccoli dei dispositivi mobili di Cupertino.

Zornek in pratica si è visto azzerati i click relativi alle campagne pubblicitarie su iAd, il canale pubblicitario della Apple per iPhone, iPod Touch e iPad; stupito, ha deciso di mettersi in comunicazione con Cupertino, scoprendo così che la nuova policy vieta l'advertising nella App per i più piccoli.

Continua dopo la pubblicità...

Il divieto sarebbe la conseguenza diretta di un sondaggio in cui veniva richiesto agli inserzionisti in quali casi desiderassero che i propri annunci non dovessero essere visualizzati, la maggior parte di essi ha citato in questo caso le applicazioni destinate ai bambini.

Inutile dire che, a questo punto, realizzare questo tipo di applicazioni potrebbe risultare estremamente meno conveniente per gli sviluppatori; nel caso specifico Zornek avrebbe deciso di abbandonare iAd in favore di AdMob, la corrispondente soluzioni di Google.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.