IBM sempre più verso l'open source

IBM sempre più verso l'open source

La IBM ha annunciato in queste ore di voler rilasciare ben 500 brevetti software da essa detenuti finora.
Il gesto di estrema generosità è solo l'ultimo dei tanti progetti che Big Blue ha dedicato nella realizzazione di un vasto progetto open source, che finalmente arriva a realizzazione con l'abbandono della proprietà di questi brevetti.
Lo stesso vice presidente del settore proprietà intellettuale, John Kelly, ha definito questa notizia come "l'inizio di una nuova era nelle modalità con cui la IBM gestirà la proprietà intellettuale".

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.