iCloud: problemi per la "nuvola" di Apple

iCloud: problemi per la "nuvola" di Apple

Secondo le indiscrezioni attualmente circolanti, l'implementazione delle nuove funzioni per il servizio iCloud potrebbe subire degli importanti ritardi; ciò non tanto per problematiche di tipo tecnico, ma più propriamente per importanti questioni organizzative che i manager della Casa di Cupertino non sarebbero stati ancora in grado di risolvere.

A dimostrazione di quanto detto, vi sarebbe per esempio il recente rilascio della piattaforma denominata iCloud Photo Library, quest'ultima infatti sarebbe stata resa disponibile per il sistema operativo mobile iOS ma non per Os X Yosemite; tale asimmetria sarebbe dovuta a sua volta ai ritardi nello sviluppo di Photo per i computer Mac.

Insomma, gli uomini di Tim Cook starebbero procedendo in modo non coordinato, fenomeno piuttosto raro per le dinamiche interne alla Apple, questo anche per via del fatto che la divisione che opera sul Cloud Computing in seno all'azienda non sarebbe composta da personale specializzato ma da tecnici prima arruolati in altre mansioni.

Più precisamente, al momento le sorti di iCloud sarebbero per ogni aspetto nelle mani degli sviluppatori, mancherebbe invece una figura consacrata al project management che sia in grado di coordinare un team specializzato nell'emergente settore dello storage online e della sincronizzazione multi-dispositivo.

Nonostante tutto, iCloud si presenta oggi come un prodotto nettamente migliorato rispetto gli esordi (si pensi per esempio alle caratteristiche "primordiali" del riconvertito "iCloud Drive"), ma trattandosi di un progetto fortemente voluto a suo tempo dal fondatore Steve Jobs, esso avrebbe forse meritato una gestione più competente.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.