Un'indagine UE sui big della telefonia

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteKinect diventa un'interfaccia per Windows 8
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Deutsche Telekom, France Telecom, Vodafone, Telefonica e la nostrana Telecom Italia, considerati i "Big 5" della telefonia fissa e mobile europea, sono stati al centro di un'indagine preliminare svolta dall'Unione Europea e recentemente conclusasi.

L'inchiesta verteva sul cosiddetto caso "E5", cioè il gruppo che sarebbe formato dalle stesse aziende precedentemente citate per decidere quali standard proporre in futoro relativamente ai servizi per le comuncazioni in mobilità; il sospetto sarebbe quello dell'esistenza di un "cartello" commerciale.

L'inizio delle indagini da parte della UE risalirebbero al marzo scorso, ma gli incontri in seno al trust E5 sarebbero cominciati molto prima, cioè nel 2010; nel corso di tali summit sarebbero state stabilite in pratica modalità comuni per la formulazione delle offerte mobili ai consumatori.

Di per sé nulla vieterebbe ai "Big 5" di incontrarsi per accordi di carattere economico o pubblicitario, ciò però non dovrebbe essere possibile se fatto a danno dei possibili concorrenti e la UE avrebbe assicurato che continuerà a vigilare proprio per scongiurare tale evenienza.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.