Inizia l'era del controllo globale

Inizia l'era del controllo globale

L'amministrazione Bush ha deciso e gli operatori si dovranno adeguare: da oggi per legge tutti i provider di connessione, i fornitori di servizi on line e gli operatori del VoIP si dovranno dotare di strumenti creati per permettere all'FBI di effettuare controlli sull'attività degli utenti in qualsiasi momento.

La legge non nasce appositamente per il controllo di Internet e di chi opera all'interno della Rete: è più propriamente un'estensione delle norme che già obbligano i gestori telefonici a facilitare le intercettazione molto utilizzate nelle indagini della Polizia Federale Americana e non solo.

Continua dopo la pubblicità...

Come in Italia, anche negli USA, gli utenti di un servizio di comunicazione potranno essere intercettati soltanto in seguito all'ordinanza di un giudice. Preoccupa però il fatto che spesso l'FBI svolga indagini con intercettazioni senza mandato per velocizzare la cattura di sospetti.

Alla lunga, probabilmente, la possibilità di monitorare l'attività Web delle persone porterà gli inquirenti a preferire le attività di spionaggio piuttosto che le faticose e spesso poco economiche indagini tradizionali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.