Intel e McAfee: basta con le password

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCodemotion a Milano dal 26 al 29 novembre 2014
  • SuccessivoAttacco informatico contro Sony Pictures

Il colosso dei semiconduttori Intel e la McAfee, società controllata dalla prima e nota per la produzione di soluzioni per la sicurezza informatica, sarebbero serimente intenzionati ad eliminare la password come strumento per l'autenticazione; un mezzo ormai ritenuto totalmente insicuro perché facile da violare e troppo dipendente dalle scelte e i comportamenti umani.

In sostanza le due aziende avrebbero intenzione di presentare un nuovo software, incentrato sulle tecnologie per il riconoscimento biometrico invece delle note stringhe testuali per il login, che dovrebbe essere pronto per l'utilizzo già entro quest'anno per poi trovare (almeno teoricamente) diffusione commerciale nel 2015.

Continua dopo la pubblicità...

La biometria è già largamente utilizzata in alcuni ambiti, si pensi per esempio alle soluzioni per il riconoscimento facciale (ancora in fase sperimentale) e quelle basate sulle impronte digitali utilizzate in alcuni modelli di computer portatili e nell'iPhone, lo smartphone della Casa di Cupertino, che sfrutta il meccanismo basato sul Touch ID.

Cosa potrebbero presentare di particolarmente originale in questo campo la Intel e la McAfee? Per il momento gli sviluppatori starebbero mantenendo un alto livello di segretezza intorno al progetto, ma ad interessare gli analisti sarebbe in particolare la sua applicabilità sui dispositivi attualmente sul mercato.

Dati i soggetti coinvolti, è comunque molto probabile che tale software sia stato concepito per offrire il maggior livello di compatibilità possibile con Skylake, una nuova architettura nata per eliminare i cavi di alimentazione (con ricarica wireless) basata sullo standard x86 per i processori a 14 nanometri che dovrebbe essere presentata entro nella seconda metà del prossimo anno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.