Internet in Italia: cresce il consumo di contenuti video

Secondo una recente rilevazione di comScore a gennaio 2016 gli Italiani che hanno navigato in Internet sono stati 37.5 milioni, il 64% della popolazione totale; nello stesso periodo sono stati registrati quasi 30 milioni di utenti che hanno visualizzato un filmato online su PC, praticamente l'audience Desktop al completo, mentre su mobile il dato si attesterebbe a 16.3 milioni.

Tenendo conto delle variazioni rispetto al 2015, il dato nel suo complesso evidenzierebbe una crescita consistente della popolazione connessa ad Internet, con un incremento pari a 3.2 milioni di unità (+9%); determinante la crescita dei dispositivi mobili: coloro che hanno effettuato un accesso alla Rete via smartphone o tablet sarebbero stati contati in 25.1 milioni (+23%).

Continua dopo la pubblicità...

Chiunque si sia connesso al Web attraverso un PC a gennaio 2016 avrebbe visualizzato almeno un video online, vi sarebbe stato quindi un incremento del 18% in termini di utenza e di 21 punti percentuali per quanto riguarda i contenuti filmati; in numeri assoluti parliamo quindi di oltre 8 miliardi di video fruiti su base mensile.

Al primo posto la piattaforma VEVO specializzata in video musicali con 8.4 milioni di utenti, medaglia d'argento per Banzai che pareggia il dato di un concorrente come Warner Music; nella Top 10 compaiono anche i nomi di altre realtà italane come il Gruppo Mediaset (5.5 milioni), il Gruppo Editoriale Espresso (5.4) e Italiaonline (4.8 milioni).

Il dato italiano testimonia quindi una fase di miglioramento, ma permane un certo ritardo rispetto ai livelli di penetrazione di Internet raggiunti nei maggiori Paesi del Vecchio Continente; se da una parte infatti la Spagna non è molto distante dalla Penisola (69%), ad oggi oltre l'80% dei Britannici sarebbero già connessi alla Rete.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.